Sabato, 20 luglio 2019  

Genova per due giorni diventa la capitale italiana del digitale

Il 16 e 17 maggio Liguria Digitale ospita a Erzelli i big del settore ICT
2019-05-15T19:49:15+00:00


Genova per due giorni sarà capitale italiana dell’ICT.
 A pochi giorni dalla sperimentazione 5G che portato Genova per un giorno nel futuro, decine di aziende pubbliche e private si danno appuntamento il 16 e 17 maggio al Great Campus di Erzelli, nella sede di Liguria Digitale, per discutere il futuro del settore. Ci saranno ad esempio i vertici di Ibm, Microsoft, Cisco e Axpo in quello che si candida a diventare il polo di aggregazione più importante a livello nazionale.

Ai due consigli direttivi Assinter-Italia e AnitecAssinform, che si svolgeranno a porte chiuse, sono convocati i player più importanti del Paese nell’ambito dell’informatica, dell’hi-tech e dell’innovazione. Al culmine della due giorni il convegno “Strade digitali per Genova e la Liguria”, il 17 maggio a partire dalle 14, col presidente ligure Giovanni Toti, il rettore dell’Università di Genova Paolo Comanducci, il viceministro ai trasporti Edoardo Rixi, l’amministratore unico di Liguria Digitale Paolo Piccini, il presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini e l’assessore comunale allo sviluppo economico Giancarlo Vinacci.

“Perché un evento così a Genova? Non è solo per le bellezze del paesaggio – spiega Paolo Piccini a Telenord – lo dicono i fatti: questo territorio ha competenze, infrastrutture e ambizioni nel digitale che non sono seconde a nessuno”. Aggiunge Enrico Castanini: “La missione di Liguria Digitale è quella di essere un centro d’eccellenza per l’hi-tech, e i riscontri che abbiamo ci dicono che stiamo andando bene. Laboratori a questo livello di eccellenza in un ente pubblico non si trovano nemmeno negli Usa. Il secondo scopo è quindi aiutare altre aziende a crescere e svilupparsi qui a Genova”.

TELENORD