Genova, obbligo di mascherina: nel week end poche multe, 15 su 1729 controlli

di Michele Varì

In strada con polizia e carabinieri. Le verifiche sono soft anche se i furbetti e gli sbadati non mancano. E c'è chi chiede il pugno di ferro...

Diciamolo: polizia e carabinieri, come da input ministeriale, non sono quasi mai rigidi con chi non indossa la mascherina in strada e se alla vista della divisa la mascherina appare e viene subito tirata su la multa di 400 euro non scatta.

Certo le eccezioni ci sono visto che nell'ultimo week end sono state elevate una quindicina di contravvenzioni su 1729 persone identificate: ma seguendo polizia e carabinieri nel passeggio a mare di corso Italia e pure nei vicoli della movida del centro storico abbiamo notato soprattutto molta tolleranza nei confronti di furbetti o sbadati.

Uno dei casi più delicati in corso Italia: coppia a spasso con passeggino e bebè fra una miriade di gente che cammina e chiacchiera con mascherina sul viso. La coppia con bambino no: lei però alla richiesta dei poliziotti una mascherina la tira fuori, lui niente al massimo estrae un fazzoletto stile far west e senza metterlo su. In suo aiuto accorre, e qui il cuore della gente quasi commuove, una donna che accortasi della discussione fra i poliziotti e l'uomo estrae una mascherina dalla borsa ancora confezionata e l'allunga, con gentilezza all'uomo, sussurrandogli, “la metta, è pulita...”.

Il giovane dopo qualche titubanza la prende e la indossa, ma con fare scostate, di chi lo fa ma solo per fare un piacere alla signora così gentile con lui. Discussione finita con gli agenti? Neanche per sogno: l'uomo infatti rifiuta di consegnare il documento ai poliziotti. O meglio pretende di mostrarglielo a un metro perché non vuole consegnarlo nelle loro mani. Ne nasce un garbato tira e molla e alla fine, proprio perché i controlli sono improntati alla massima tolleranza, il cittadino senza mascherina ne esce indenne

Passeggiando lungo la promenade più volte agenti e carabinieri devono invitare cittadini a tirare su mascherine abbassate. C'è anche chi non sa dell'obbligo, e poi ci sono cittadini che fermano agenti e militari, per chiedere informazioni o di mostrargli come si scarica l'app Immuni che traccia il contagio (o almeno dovrebbe).

Non manca l'anziano che vorrebbe fare il carabiniere e che come nel film Tre Uomini e una Gamba di Aldo Giovani e Giacomo ferma poliziotti e carabinieri quasi tirandoli per la divisa per segnalare la gente senza mascherina e multarla: “Lo vede quello? gliela faccia una bella multina”.