Genova, notte di burrasca sulla città con temporali e grandine: colpa dell'aria artica in quota a -35°

di Marco Innocenti

Molti interventi dei vigili del fuoco: in via Acquarone alcuni rami caduti sulle auto in sosta. Possibile che si ripeta anche nella notte fra domenica e lunedì

Genova, notte di burrasca sulla città con temporali e grandine: colpa dell'aria artica in quota a -35°

Si è scatenato tutto intorno alle 22 ed è andato avanti fino al cuore della notte, con forti temporali, vento e grandine su tutta la città di Genova. Una cella temporalesca improvvisa, generata - scrivono da Limet - "da un'irruzione di aria artica molto fredda in quota. Sulla verticale della Liguria, a 5000 metri di altezza siamo a -25°, ma è prevista scendere ulteriormente nella giornata di domenica fino a -34°".

Ma cosa significa questo? Porterà "un aumento del gradiente termico [cioé della differenza di temperatura, ndr] tra quota e suolo e l'inevitabile crescita di nubi a sviluppo verticale foriere di rovesci, grandinate e neve tonda. La neve normale a fiocchi non è molto comune in quanto si tratta di una dinamica turbolenta. 
Un primo nucleo instabile ha dato luogo nella notte a rovesci e qualche colpo di tuono sul settore centrale ligure, segnatamente la zona di Masone. Una seconda perturbazione è già alle porte della Liguria e si farà sentire la prossima notte ancora con rovesci ed occasionali temporali anche di grandine o neve tonda ovviamente più probabili nei settori interni. Sono situazioni che non prevedono accumuli al suolo consistenti... si tratterà soprattutto di spolverate di materiale solido, che sia grandine o neve tonda (grauphel)". 

La situazione, però, potrebbe ripetersi anche nella notte fra domenica e lunedì: "Farà il suo ingresso la -34° a 5000 metri - proseguono gli esperti di Limet - Sulla Ligiria avremo quindi delle schiarite, ma anche nubi a sviluppo verticale con ancora il rischio di grandine o neve tonda sotto eventuali fenomeni temporaleschi. Quando si esauriranno i contrasti, allora arriverà il freddo, indicativamente da lunedi mattina. Un freddo moderato, senza eccessi per il momento".

Per fortuna, nonostante i molti interventi effettuati dai vigili del fuoco, non si sono registrati particolari disagi. In molte vie, il forte vento ha causato la rottura di rami dagli alberi ma solo in via Acquarone a Castelletto, questi sono caduti sulle auto in sosta, danneggiandole. Molte comunque le chiamate per ascensori rimasti bloccati o rami caduti lungo la strada.