Genova, muore a 51 anni parroco no vax

di Giorgia Fabiocchi

Aveva contratto il covid circa un mese fa, i sintomi all'inizio erano quelli di un'influenza. Poi il peggioramento e il ricovero all'ospedale Galliera

Genova, muore a 51 anni parroco no vax

Don Paolo Romeo, sacerdote genovese di 51 anni, contrario alle vaccinazioni anti-covid, è morto per le complicanze del virus dopo un mese di ricovero in ospedale. Don Paolo guidava come parrocco l'abbazia di Santo Stefano nel centro di Genova. Era convinto della sua scelta rispetto ai vaccini ed era stato fermo nella decisione, nonostante molti amici e confratelli abbiano tentato di fargli cambiare idea. Lui era però rimasto fedele alle sue decisioni, conservatrici, delle correnti a cui era più legato, quelle degli ortodossi lefebvriani. Come loro, non avrebbe mai potuto accettare l'utilizzo "di cellule derivate da embrioni abortiti all'origine di alcuni dei "vaccini" che sono stati preparati per fronteggiare la pandemia. 

Aveva contratto il covid circa un mese fa e si era ammalato, anche se i sintomi all'inizio erano quelli di un'influenza, ma con il passare dei giorni le sue condizioni erano peggiorate. Don Paolo Romeo era ricoverato all'ospedale Galliera, distante poche centinaia di metri dalla chiesa. Giovedì prossimo si terrà il rosario alle 17:30, all'interno dell'abbazia che don Paolo Romeo guidava, mentre il funerare si svolgerà venerdì e sarà celebrato dall'arcivescovo di Genova.