Genova, messa nella basilica di San Siro per la festa della polizia

di Redazione

Oggi alle 11 per celebrare San Michele patrono del corpo: la funzione sarà officiata dal cardinale Tasca nel rispetto delle norme anticontagio

Genova, messa nella basilica di San Siro per la festa della polizia

La polizia abbraccia virtualmente e si fa abbracciare dalla gente del centro storico diventato zona rossa per il Covid.

Oggi, ore 11, la festività di San Michele Arcangelo, proclamato patrono della Polizia di Stato il 29 settembre 1949, si celebrerà nel cuore del centro storico, nella basilica di San Siro la prima cattedrale di Genova.

San Michele da allora è considerato protettore di tutti i poliziotti che ogni giorno sono impegnati al servizio dei cittadini per garantire l’ordine, l’incolumità delle persone e la difesa dei diritti. A lui sono dedicate diverse chiese, cappelle e oratori in tutta Europa, dove spesso è raffigurato in cima a campanili e monumenti come guardiano contro le forze del male.

La funzione religiosa solenne verrà celebrata nel rigoroso rispetto delle norme anti contagio alle ore 11.00, presso la Basilica di San Siro nell’omonima via da monsignor Marco Tasca, arcivescovo metropolita di Genova e dal cappellano della polizia di Stato Don Daniele Minetti che saranno accolti dal questore di Genova Vincenzo Ciarambino

Alla cerimonia saranno presenti le autorità civili e militari di Genova.

Per l’occasione verrà proiettato un video che ripercorre tutti gli avvenimenti dell’ultimo anno in cui la polizia genovese è stata impegnata.

La presenza della polizia nel centro storico in questi giorni riveste un significato di grande vicina e attenzione verso il centro storico dopo la trasformazione dei vicoli della città vecchia in una sorta di zona rossa per il Covid dopo la scoperta di un cluster di bengalesi positivi e l'obbligo della mascherina anche all'aperto.

Per questo, ovviamente, la celebrazione di San Michele (la cui sede era stata decisa prima della scoperta del cluster del centro storico) sarà svolta nel rispetto rigoroso delle norme anti contagio, con ospiti limitati nella basilica, le giuste distanze fra le persone e le mascherine sul viso.

La polizia da giorni effettua insieme alle altre forze dell'ordine servizi mirati a prevenire il virus con apposite squadre anti covid.