Genova, i lavoratori dei minibar degli intercity domani a Tursi incontrano i capigruppo

di Redazione

I sindacati denunciano l'ormai immotivata sospensione del servizio e la lentezza nella applicazione degli ammortizzatori sociali

Genova, i lavoratori dei minibar degli intercity domani a Tursi incontrano i capigruppo

Presidio domani a partire dalle 12.30 davanti Palazzo Tursi organizzato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Ugl Fast Orsa sulla vertenza che coinvolge i lavoratori del servizio carrellini mini bar degli intercity.

"La crisi determinata dalla pandemia - scrivono i sindacati - ha portato la riduzione dei viaggiatori a bordo dei treni a lunga percorrenza, e il conseguente crollo degli incassi dei carrellini che fornivano il servizio ristoro. Ad oggi, con la ripresa dei flussi e con la stagione estiva alle porte queste giustificazioni non sono più tollerabili. La decisione di Trenitalia infatti ha lasciato a casa i lavoratori coinvolti nel servizio che ad oggi sono rimasti senza lavoro e senza ammortizzatori sociali a causa dei ritardi dell'Inps".

"Nei giorni scorsi - concludono - alcuni lavoratori hanno scritto direttamente al sindaco di Genova Marco Bucci, ricevendo come risposta un generico impegno a preparare "un piano d'azione" con alcuni suoi assessori. A fronte di questo impegno, domani, i sindacati hanno chiesto di incontrare i capi gruppo per illustrare i contenuti della vertenza e trovare soluzioni condivise con la Regione Liguria, titolare del trasporto ferroviario regionale, a sostegno dei lavoratori e del servizio".