Genova, grida "Assassino" al passaggio di Draghi: 36enne denunciato

di Marco Innocenti

L'uomo ha anche lanciato mezzo panino verso l'auto su cui viaggiava il premier. Dovrà rispondere di vilipendio della Repubblica

Genova, grida "Assassino" al passaggio di Draghi: 36enne denunciato

Che la visita del premier Draghi a Genova non potesse passare del tutto "indenne" dalle proteste, c'era da aspettarselo. Tutto sommato, però, la mattinata genovese del Presidente del Consiglio è filata via quasi del tutto liscia, con solo qualche timida protesta da parte di pochi passanti prima del suo ingresso a Palazzo San Giorgio, al Porto Antico.

Una manciata di persone, meno di una decina, che all'arrivo della motovedetta della Capitaneria a Calata Mandraccio hanno urlato insulti all'indirizzo del premier ma nulla più. Uno di loro, però, all'uscita di Draghi da Palazzo San Giorgio dopo l'incontro con gli operatori del porto, ha pensato bene di rincarare la dose, urlando offese e dando dell'assassino a Draghi. Non contento, ha anche deciso di lanciare i resti del suo pranzo, mezzo panino, contro una delle auto del corteo presidenziale.

A quel punto, l'uomo è stato avvicinato dagli agenti della Mobile ed è stato accompagnato in Questura. Si tratta di un 36enne, nato in Lombardia ma residente a Genova. Per lui è scattata la denuncia per vilipendio alla Repubblica.