Tags:

scagni delitto Genova

Genova: domani i funerali di Alice, la donna uccisa dal fratello

di Redazione

Proseguono intanto le indagini della procura per capire se il delitto avrebbe potuto essere evitato

Genova: domani i funerali di Alice, la donna uccisa dal fratello

I funerali di Alice Scagni, uccisa il primo maggio dal fratello Alberto sotto la sua abitazione di Quinto, si terranno domani mattina alle 10, nella chiesa della Consolazione di via XX Settembre, nel centro di Genova.

Proseguono intanto le indagini della procura per capire se il delitto avrebbe potuto essere evitato. Il procuratore Francesco Pinto e il sostituto procuratore Paola Crispo hanno aperto un fascicolo contro ignoti per omissione d'atti d'ufficio e omissione di denuncia e nei prossimi giorni verranno sentiti operatori e forze dell'ordine a cui i genitori si sono rivolti.

Il reato di omissione di denuncia viene ipotizzato in riferimento a un solo specifico episodio, vale a dire la verbalizzazione della mamma e della nonna di Alice Scagni la sera del 30 aprile, dopo il tentativo di incendio della porta di casa della nonna, danneggiamento per i quali i famigliari sospettavano Alberto ma che la donna non aveva voluto denunciare. Se i poliziotti, infatti, lo hanno valutato come un semplice danneggiamento o al massimo come minacce, si tratta in entrambi i casi di reati perseguibili a querela quindi i poliziotti non avrebbero potuto inviare gli atti in procura. Se invece, come potrebbe apparire dalle dichiarazioni dei famigliari (la stessa nonna parla di diversi danneggiamenti avvenuti dopo richieste di soldi non esaudite) fosse stato configurato il reato di estorsione o tentata estorsione, allora i poliziotti avrebbero dovuto denunciare Scagni d'ufficio.