Condividi:


Genova, divieti d'accesso a bar e locali per otto stranieri

di Alessandro Bacci

Le disposizioni sono state adottate perché responsabili, a vario titolo, di spaccio e rapina. In caso di violazione prevista reclusione e multa

Per un anno non potrà accedere a bar e altri locali pubblici di tutta la provincia di Genova dopo essere stato 'beccato' mentre tentava una estorsione. Il primo provvedimento, in Liguria, di questo tipo è stato emesso dal questore Vincenzo Ciarambino nei confronti di un marocchino di 20 anni.

Sono stati disposti il divieto di ingresso in bar e locali del centro storico, invece, ad altre sette persone per un totale di 23 anni: sei senegalesi e un tunisino. Le disposizioni sono state adottate perché responsabili, a vario titolo, di spaccio e rapina. In caso di violazione dei divieti è prevista la reclusione da sei mesi a due anni e la multa da otto a 20 mila euro.