Genova, dieci milioni di euro all’Istituto “Gaslini” per la progettazione del nuovo ospedale

di Antonella Ginocchio

Il contributo è della Fondazione Gaslini, presieduta da monsignor Marco Tasca, arcivescovo di Genova

Genova, dieci milioni di euro all’Istituto “Gaslini” per la progettazione del nuovo ospedale

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Gerolamo Gaslini, presieduta dall’Arcivescovo di Genova, Mons. Marco Tasca, ha deliberato oggi di dare avvio al rinnovamento dell’ospedale attraverso l'erogazione di un contributo di 10 milioni di euro all’Istituto Giannina Gaslini, finalizzato alla progettazione  del nuovo edificio previsto dal Piano Strategico 2021- 2025 dell’ospedale pediatrico genovese.

Il Piano Strategico dell’Istituto pediatrico deliberato a maggio dal Cda per il quinquennio 2021 – 2025, ha previsto la realizzazione di importanti opere infrastrutturali per l’ammodernamento dell’Ospedale, funzionali al mantenimento dell’eccellenza, e in prospettiva di un ulteriore sviluppo, delle prestazioni assistenziali e dell’attività di ricerca.

Si prevede una nuova realizzazione edilizia che si configura come un intervento di ricostruzione di un gruppo di edifici, in modo da concentrare il cantiere in aree specifiche, limitare i tempi di costruzione e donare quella flessibilità architettonica al presidio, che solo una nuova costruzione può garantire.

Saranno demoliti gli attuali padiglioni 7 e 8, sostituiti con un nuovo edificio di notevole dimensione, tra il padiglione 17-DEA e via Redipuglia.

La nuova costruzione accoglierà circa la metà dei posti letto per acuti dell’Istituto, distribuiti su tre piani fuori terra, che spiccano sopra una piastra logistica, comprendente anche i laboratori di 2 piani seminterrati, a partire da un livello inferiore al piano terreno dell’edificio 17, con cui sarebbe in continuità, formando un unico corpo centrale dell’Ospedale.

 “Lo sforzo economico previsto è notevole e l’Istituto si impegnerà per reperire le risorse necessarie cogliendo tutte le opportunità di finanziamento disponibili, tuttavia il contributo della Fondazione Gerolamo Gaslini è fondamentale, come sempre è stato nella storia dell’Ospedale, per la realizzazione anche di questo importantissimo momento di rinnovamento. Siamo grati al nostro arcivescovo Mon. Marco Tasca, presidente della Fondazione Gaslini e all'intero consiglio per la fiducia accordataci, che ci consente di iniziare quanto prima l’opera di trasformazione e rilancio dell’ospedale” ha dichiarato il presidente dell’Istituto Giannina Gaslini, Edoardo Garrone a margine del CdA della Fondazione Gaslini.

“Per arrivare in tempi brevi alla realizzazione del progetto è necessario un veloce completamento della fase progettuale, quale precondizione per poter accedere ai fondi del PNRR, che prevede che le opere siano realizzate entro il 2026. Sono infatti diversi i punti di contatto tra le “missioni” del PNRR e la realizzazione del nuovo edificio e del Piano Strategico più in generale (digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA, efficienza energetica e riqualificazione degli edifici, reti di prossimità, strutture e telemedicina per l'assistenza sanitaria territoriale, tra le altre). Questa importante donazione all’Istituto da parte della Fondazione Gerolamo Gaslini ci consentirà di cogliere al meglio le fonti di finanziamento accessibili nell’attuale contesto economico, tra cui anche quelle derivanti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, rispetto al quale è importante procedere con la massima celerità alla realizzazione di un Master Plan complessivo di trasformazione dell’intero ospedale pediatrico, del progetto esecutivo del nuovo edificio, della sua validazione e delle attività di Project Management for Construction” spiega il direttore generale dell’Istituto Giannina Gaslini, Renato Botti.