Genova, Casa della Salute: il nuovo Health Concept all’interno di Torri MSC

di Tiziana Cairati

Un nuovo concetto di sanità, con un polo di oltre 3.000 m² dotato di Poliambulatorio Specialistico, blocco Chirurgia e Laboratorio di analisi e Centro Oculistico Avanzato

Genova, Casa della Salute: il nuovo Health Concept all’interno di Torri MSC

Casa della Salute inaugura il suo nuovo Health Concept all’interno di Torri MSC, un nuovo polo di oltre 3.000 m² dotato di Poliambulatorio Specialistico, blocco Chirurgia e Laboratorio di analisi e Centro Oculistico Avanzato. Un nuovo concetto di sanità dove il paziente, l’innovazione tecnologica, la sicurezza, la privacy e l’accessibilità sono al centro.

L’ing. Carlo Pesenti, Amministratore Delegato di Italmobiliare, e Marco Fertonani, Amministratore Delegato di Casa della Salute S.p.A., hanno presentato ufficialmente, insieme alle principali cariche cittadine e regionali, la nuova struttura ubicata in via Ballaydier, 7. Casa della Salute si pone come riferimento per la prevenzione e la promozione della salute con modelli di gestione innovativi e orientati al paziente, con l’eccellenza dei suoi professionisti e delle sue prestazioni sempre allineate alle tecnologie più avanzate.


“Casa della Salute – commenta Carlo Pesenti - rappresenta un modello di successo, che si è dimostrato capace di rispondere ad una domanda crescente nel settore dell’healthcare. L’impegno di Italmobiliare è quello di affiancare un progetto ambizioso e complementare al servizio pubblico, destinato ad ampliarsi sul territorio ed in nuove aree geografiche. Oggi viene inaugurato il tredicesimo centro di questo percorso,
il quinto da quando - nel novembre 2020 - Italmobiliare ha visto in Casa della Salute un asset di qualità e ad elevato potenziale, grazie al suo approccio innovativo e orientato alle esigenze dei pazienti. La condivisione del patrimonio di know-how, modelli di sviluppo e governance che sono propri di Italmobiliare potranno rappresentare un ulteriore elemento di valore in questa crescita.”


“Il nuovo Health Concept di Casa della Salute – afferma Marco Fertonani – rappresenta una svolta per l’azienda e sancisce i canoni di qualità, innovazione, sicurezza, privacy e accessibilità che connoteranno la nostra offerta di sanità negli anni a venire. Questa struttura ospita il blocco chirurgia con tre sale operatorie e recovery room private, un Poliambulatorio specialistico, un Laboratorio di analisi cliniche e Laboratorio di anatomia patologica e un Centro oculistico avanzato dotato di laser con tecnologia refrattiva della Johnson&Johnson. Casa della Salute dimostra la propria complementarità con la sanità pubblica e la capacità di cogliere i segnali della municipalità e della Regione Liguria proponendosi come prima struttura organizzata secondo i nuovi canoni del riordino della chirurgia che consentono interventi anche
in strutture non ospedaliere.”

Alla presentazione è intervenuto il presidente Toti: "Sono molto contento di esserci, di essere in un posto che ci riporta indietro alla battaglia con il Covid prima, alla grande campagna per le vaccinazioni dopo".

"Per prima cosa è l'ora di scardinare pregiudizi. Chi è venuto qui ed è stato curato, assistito, aiutato non si è curato di saper chi pagava quelli che lo assistevano, gli interessava avere il buon servizio che ha avuto. Siamo un paese che invecchia, che avrà sempre più bisogno di assistenza, ed importante è darla. Bisogna ricostruire la sanità in maniera più coerente con le esigenze e i tempi attuali. Ricostruire non in modo manicheo. Ci sarà sempre bisogno di un pubblico di eccellemza, dove le situazioni estremamemte complesse possano trovare le migliori strutture. Ma in Giunta abbiamo appena deliberato che per tanti altri interventi, la strada giusta è quella della deospedailizzazione. Benvenuta a Genova a questa realtà che può fare egregiamente una parte di questo lavoro".

Poi è stata la volta del sindaco di Genova Marco Bucci:  "E' bello vedere tanta gente. Questa è una città che cresce, e cresce anche la sanità. L'obiettivo è quello di dare una migliore qualità della vita, ed è ovvio che la sanità recita una parte importante: Casa della Salute ha avuto un progresso continuo, e qui il cittadino trova quello che vuole, il miglior servizio al minor costo possibile. L'efficienza, servizi adeguati. Io ho lavorato trentacinque anni nella Health Care, conosco la situazione anche all'estero. Solo in Italia c'è questo problema pubblico o privato, all'estero questa divisione è estremamente naturale. Parliamo di gente che investe per fare profitto, ma aparlaiamo anche di una cosa particolare. Nessuno, come il medico può tornare a casa contento per aver salvato una vita, averla prolungata, aver reso migliore l'essitenza a un altro. E' un grande impegno".

Non è mancato neppure una specie di appello: "La possibilità di accedere più facilmente all'assitenza, deve spingere la gentesulla strada della diangnosi precoce. Più diagnosi precoce vuol dire meno cure. Io sono l'esempio: Non mi ero mai controllato, quando l'ho fatto, a 49 anni, ho scoperto di avere la glicemina a 320. Bisogna prevenire, è una sfida importante".