Genova, cane muore di caldo dopo ore di attesa per l'imbarco al Terminal Traghetti

di Marco Innocenti

Inutili i soccorsi della Croce Gialla: fatali le temperature estreme sull'asfalto rovente

Genova, cane muore di caldo dopo ore di attesa per l'imbarco al Terminal Traghetti

Un cane è morto nel pomeriggio di ieri sull'asfalto rovente del Terminal Traghetti di Genova. Fatali le lunghe ore di attesa per le operazioni d'imbarco. Nonostante i padroni gli avessero messo a disposizione acqua fresca per reidratarsi, la bestiola non ha retto ed è stata uccisa da un colpo di calore.

I primi segni di sofferenza hanno cominciasto a presentarsi dopo circa un'ora e mezzo d'attesa. Immediatamente i proprietari hanno chiesto aiuto e, nel giro di pochi minuti, è arrivata sul posto l'ambulanza della Croce Gialla Soccorso Animali ma per il cane, ormai, non c'era più molto da fare. Portato in una vicina clinica veterinaria, è morto poco dopo, fra la rabbia e lo sconcerto dei proprietari per la mancanza di una corsia preferenziale per gli animali agli imbarchi, situazione che li constringe a sopportare condizioni disumane che, in questo caso, si sono rivelate purtroppo fatali.