Genova, badante ubriaca rapina e aggredisce la sua assistita 90enne

di Marco Innocenti

La donna era stata assunta appena 2 settimane fa. All'arrivo dei poliziotti ha reagito con insulti, calci e pugni ed è stata arrestata

Genova, badante ubriaca rapina e aggredisce la sua assistita 90enne

Era stata assunta appena due settimane fa come badante per assistere una donna ultra 90enne con difficoltà nei movimenti, la donna che nel pomeriggio di venerdì scorso è stata arrestata dai poliziotti dell'UPG con l'accusa di rapina continuata e aggravata, lesioni, resistenza, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. La donna, dopo essere rientrata al domicilio dell'anziana visibilmente ubriaca, ha subito posto in essere un atteggiamento aggressivo verso la 90enne la quale, spaventata, è riuscita però a contattare una vicina

Appena entrata in casa, la vicina ha trovato la badante distesa sul letto con accanto una bottiglia di alcool vuota. Temendo potesse aver avuto un malore, la vicina ha provato a destarla ma, di tutta risposta, la badante l'ha aggredita, spingendola a terra e costringedola a fuggire. La furia della badante si è però spostata verso l'anziana assistita, anch'essa attaccata e gettata a terra.

Pochi minuti dopo nell'appartamento sono però arrivati i poliziotti, chiamati dalla vicina. Gli agenti, a quel punto, hanno scoperto che la badante teneva nascosti fra gli abiti, 1.250 euro in banconote da 50, frutto di vari "prelievi" dal cassetto dell'anziana: una parte nel risvolto dei pantaloni, una parte occultati nel reggiseno e una parte addirittura nei calzini.

Vedendosi scoperta, la badante ha reagito aggredendo anche gli agenti, insultandoli e colpendoli con calci e pugni che hanno provocato ferite giudicabili guaribili in 3 giorni. Meno gravi, invece, le ferite alle due donne, visitate e medicate all'ospedale ma non ricoverate. La badante è stata invece arrestata e condotta nel carcere di Pontedecimo.