Genoa, Sturaro: "Felice per il goal. I tifosi? Ci serve il loro sostegno"

di Marco Innocenti

"Ero stanco già all'intervallo ma il mister mi ha chiesto di stringere i denti"

Genoa, Sturaro: "Felice per il goal. I tifosi? Ci serve il loro sostegno"

A Stefano Sturaro, non c'è che dire, i debutti fanno bene, anzi benissimo. Lo scorso anno, alla prima con la maglia del Genoa contro la Juventus, segnò un goal decisivo, forse non solo per l'esito di quella partita. Poi l'infortunio, la lunga riabilitazione e ieri, a Ferrara, l'esordio stagionale bagnato anche stavolta con una rete che tiene a galla il Grifone, riequilibrando subito le sorti di un match che, se perso, avrebbe potuto far affondare tutto l'ambiente.

"Sono davvero molto contento per il gol - ha commentato a fine partita - Tornare dopo così tanto tempo e segnare una rete così importante per la squadra mi rende davvero felice. Adesso però ho bisogno di continuità per tornare il vero Sturaro. Io mi alleno con la squadra da appena un paio di settimane ed ero stanco già all'intervallo. Il mister però mi ha chiesto di stringere i denti e l'ho fatto".

"Ci vogliono tempo, allenamento e salute - ha aggiunto - Sette mesi di inattività sono davvero tanti. Una squadra come noi, che cerca di giocare, a volte si adatta anche un po' all’avversario. Loro facevano tanta densità nella loro metà campo, noi riuscivamo a girare bene il pallone ma forse lo facevamo con troppo poca velocità. Con gli allenamenti, sono sicuro che miglioreremo anche questi dettagli che servono ad arrivare alla vittoria. I tifosi? Spero che in questo momento delicato del campionato possano darci il loro contributo, la loro spinta ci serve davvero molto".