Genoa, dopo la notte di Champions arriverà una Juve caricata a mille

di Redazione

CR7 e compagni abbattono l'Atletico Madrid e "spaventano" i tifosi rossoblù

Genoa, dopo la notte di Champions arriverà una Juve caricata a mille

Chissà cosa sarà passato per la testa dei tifosi del Genoa nel vedere la remuntada della Juventus, ieri sera in Champions, sull'Atletico Madrid. Chissà quanti scongiuri, quante cabale e quante scaramanzie saranno partite, dopo aver assistito all'ennesima prova di forza della squadra di Allegri, già praticamente imbattibile dentro i confini nazionali e ora lanciatissima anche in Europa.

Dopo il 3-0 rifilato ai Colchoneros del Cholo Simeone, il prossimo appuntamento per i bianconeri è fissato per domenica al Ferraris, proprio contro i rossoblù di Prandelli, ai quali servirà la partita perfetta per fermare una Juve così lanciata. Inutile poi sperare che la "sbronza" per la notte di Champions possa distrarre CR7 e compagni, confermatisi ancora una volta come una macchina da guerra inarrestabile. Più probabile invece che l'impresa abbia caricato a mille tutto l'ambiente, che sbarcherà a Genova con l'entusiasmo alle stelle.

E allora il Genoa dovrà ancor di più alzare l'asticella della propria prestazione, entrare in campo con le uniche armi a propria disposizione: grinta, carattere e voglia di lottare su ogni pallone. Guai a pensare di addormentare la partita, sperando magari di strappare un punticino "in sonnolenza". Contro questi marziani si rischierebbe solo una clamorosa figuraccia.

Quel che è certo, però, è che al Genoa servirà cambiare marcia, servirà ritrovare lo smalto smarrito da qualche settimana, soprattutto da centrocampo in su. Sanabria in primis, ma anche Kouamé e Lazovic, con le incognite Lapadula o Pandev a poter scombinare le carte, magari a partita in corso. Non ci sarà insomma da tirare di fioretto, domenica, ma piuttosto di sciabola, per provare a rispondere ad un'impresa con un'altra impresa.