Genoa, Blessin punta il dito: "Ci manca il gioco in profondità"

di Redazione

"Abbiamo preso gol dopo undici minuti per un errore nelle marcature, a quel punto è diventato tutto più difficile. l'attacco? Ho provato diversi giocatori"

Genoa, Blessin punta il dito: "Ci manca il gioco in profondità"

Alexander Blessin  prova a ricavare qualche aspetto positivo dalla sconfitta di Milano contro i rossoneri. «Tatticamente abbiamo fatto una buona partita. Abbiamo conquistato molti palloni a centrocampo. E'mancato il gioco in profondità e il passaggio decisivo. Sapevamo che il Milan è fortissimo, ma volevamo affrontarlo con coraggio. All'intervallo ho chiesto ai ragazzi di provare a finalizzare. L’abbiamo fatto bene nel primo tempo. Abbiamo preso gol dopo 11 minuti ed è difficile recuperare contro una squadra forte come il Milan. Sono contento per la parte tattica, il Milan non ha avuto tantissime occasioni. Hanno fatto il gol era su un cambio di gioco, non siamo stati bravi sulle marcature e abbiamo subito. Sul secondo gol il VAR ha visto che non c’era fallo di mano, però c’era un giocatore del Milan che copriva il portiere sul tiro; era fuorigioco. Prendere gol così al 90esimo fa male. Non vogliamo trovare alibi, facciamo i complimenti al Milan che ha meritato di vincere».

«Non abbiamo giocato contro una squadretta, abbiamo giocato contro il Milan, una squadra che non ha preso molti gol. Abbiamo ripreso molti palloni a centrocampo, non siamo riusciti a ripartire, è mancato un po’ di coraggio e giocatori che andassero in profondità: oggi è mancato questo. Oltre Destro sono entrati altri tre giocatori offensivi. Ho cambiato con l’intenzione di essere più offensivo».