Genoa, Ballardini: "Il calendario? Inizio impegnativo. Il derby? Prematuro pensarci"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "Di facile non c'è nulla e gli avvii presuppongono sempre delle complicazioni. Il girone asimmetrico novità interessante"

Genoa, Ballardini: "Il calendario? Inizio impegnativo. Il derby? Prematuro pensarci"

Avvio di stagione da brividi per il Genoa di Davide Ballardini che esordirà a San Siro contro i campioni d'Italia dell'Inter e alla seconda giornata sfiderà il Napoli. "L'inizio sarà sicuramente impegnativo - ha detto il tecnico rossoblù -. Giocheremo contro due squadre candidate alla vittoria del campionato, prima la trasferta in casa dell'Inter campione d'Italia e poi in casa con il Napoli. Di facile non c'è nulla e gli avvii presuppongono sempre delle complicazioni".

A dicembre, il 12, si giocherà invece il derby d'andata con il Genoa padrone di casa mentre il ritorno sarà il primo maggio a tre giornate dalla fine della stagione. "Il primo derby? Lo avremo più avanti nel corso della stagione. Ora è prematuro pensarci e lo faremo a tempo debito", ha aggiunto.

Un calendario che quest'anno sarà diverso con il girone di ritorno asimmetrico rispetto all'andata, una novità che il tecnico ravennate sembra gradire: "Mi piace l'introduzione di questo elemento, per natura sono curioso e questa è una novità interessante".