Condividi:


Genoa, Ballardini: "Gara importantissima ma padroni del nostro destino"

di Alessandro Bacci

Il tecnico alla vigilia del Sassuolo: "Servirà grande intensità, ordine, aggressività e qualità contro una squadra che gioca a memoria"

Salvezza contro Europa domani al Ferraris nello scontro tra Genoa e Sassuolo. I rossoblù di Davide Ballardini, alla centesima da tecnico del Genoa in serie A, cercano i punti sicurezza per chiudere definitivamente il discorso salvezza. "Fare una buona partita e fare risultato significherebbe avvicinarsi molto all'obiettivo che abbiamo - ha dichiarato il tecnico -. Mancano quattro gare e quella di domani sarà importantissima ma siamo padroni del nostro destino".

Di fronte un Sassuolo che punta all'Europa e con un gioco definito spesso proprio "europeo". "Dovremo giocare da squadra e concedere poco spazio. In particolare nei reparti nostri ci deve essere poco spazio e grande collaborazione. Servirà grande intensità, ordine, aggressività e qualità. Tutti questi ingredienti contro una squadra che gioca a memoria".

Assenti per infortunio Criscito, Biraschi e Pellegrini il tecnico ritroverà Pandev ma non ci saranno stravolgimenti. "Sostituiremo i giocatori assenti ma senza cambiare la disposizione tattica" ha infatti spiegato Ballardini. Dunque rossoblù ancora con il 3-5-2 con Goldaniga in difesa e Ghiglione esterno di centrocampo. Unici dubbi in attacco con Pandev, Scamacca, Shomumrodov e Destro a giocarsi due maglie da titolari.