Genoa, Ballardini chiede attenzione: "Quando ti senti sereno prendi degli schiaffi"

di Alessandro Bacci

Il tecnico alla centesima panchina in rossoblu: "Sono felice, è un'emozione forte ma ogni partita lo è stata, spero che lo sia anche in futuro"

Genoa, Ballardini chiede attenzione: "Quando ti senti sereno prendi degli schiaffi"

Centesima da allenatore del Genoa domani per Davide Ballardini atteso con i suoi giocatori dalla Fiorentina del neotecnico Iachini. "Avranno una spinta in più e ci saranno nuove idee come è giusto che sia quando arriva un nuovo allenatore - ha spiegato l'allenatore rossoblù. Una difficoltà in più oltre a quella data dalla qualità che hanno nella loro rosa come giocatori".

Una gara da non sottovalutare tenendo conto del valore dei Viola, che al momento però sono alle spalle del Genoa in classifica. "Ma hanno dei giocatori di straordinario valore - ha sottolineato Ballardini-. Non pensavano certo di essere oggi in quella posizione di classifica ma hanno dieci partite per rimediare a una stagione che non gli ha detto bene. Tutte queste sono difficoltà enormi per chi gioca contro di loro".

Genoa che arriva alla gara di domani con la serenità derivata dal successo a Parma, il tecnico però invita a non abbassare la guardia. "Noi siamo contenti e consapevoli di quello che fino ad ora abbiamo fatto ma siamo altrettanto consapevoli delle difficoltà che da qui in avanti andremo ad affrontare. L'errore più grave sarebbe non aver capito che non puoi permetterti di sentirti così sereno. Non è così. Perché il momento in cui ti senti così sereno prendi degli schiaffi e li prendi anche forti".

Per i rossoblù unico assente Pellegrini anche se alcuni tra i nazionali sono rientrati solo ieri e non saranno al meglio. I dubbi principali del tecnico riguardano l'attacco con Scamacca e Pjaca che dopo la buona prova nella ripresa al Tardini si candidano per una maglia da titolari.

E sulla centesima panchina:  "Sono felice, è un'emozione forte ma ogni partita lo è stata. Spero che lo sia anche in futuro. Ci sono tante gare che porto nel cuore, per tutto quello che è successo da quando sono arrivato la prima volta fatico a ricordare qualcosa in particolare. Ho iniziato la stagione una sola volta al Genoa ed è stata la miglior partenza degli ultimi anni, con 12 punti in 7 partite."