Condividi:


Genoa al primo match point, l'ultimo sforzo per chiudere il capitolo salvezza

di Alessandro Bacci

Con il Sassuolo per mettere al più presto la parola 'fine' a una stagione travagliata. Adesso testa al campo, poi sarà tempo di bilanci

Due giornate alla fine del campionato, due partite che decreteranno chi tra Genoa e Lecce retrocederà in Serie B. Il Grifone ha una posizione di netto vantaggio, con quattro punti in più rispetto ai salentini e con lo scontro diretto a favore. Guai, però, ad abbassare la guardia. Mercoledì i rossoblu affronteranno il Sassuolo in trasferta e paradossalmente, con una sconfitta o un pareggio del Lecce contro l'Udinese, la squadra di Davide Nicola potrebbe essere salva in qualsiasi caso.  Se il Genoa vincesse contro i neroverdi, la salvezza sarebbe archiviata in qualsiasi caso. Insomma, calcoli che lasciano il tempo che trovano. I rossoblu sono padroni del proprio destino e a due giornate dal termine del campionato questo è un grande privilegio.

Una volta raggiunto l'obiettivo sarà tempo di bilanci per una stagione comunque difficile e insufficiente, ma al momento i riflettori sono tutti puntati sul campo. Fare punti è l'imperativo assoluto di Davide Nicola che fino al raggiungimento dell'obiettivo non mollerà un centimentro. Il tecnico è a un passo da quella che lui definisce una 'grande impresa' e che effettivamente rappresenterebbe un vero e proprio miracolo viste le diffcoltà incontrate dal Genoa in questa stagione. Nel momento più buio Nicola ha acceso la luce, adesso deve scrivere la parola 'fine' su questa stagione in cui l'unica vera soddisfazione è stata la vittoria nel derby.

Attenzione ai diffidati contro il Sassuolo. Sette giocatori in caso di ammonizione nella prossima partita salterebbero l'ultima con il Verona: Cassata, Masiello, Goldaniga, Zapata, Ghiglione, Pandev e Favilli. 

(Foto Genoa Cfc)