Garrone, Remondini e Serrati premiati Cavalieri del lavoro dal presidente Mattarella

di Alessandro Bacci

I complimenti di Toti: "È un grande onore, tre personalità di primo piano dell'imprenditoria ligure e genovese"

Garrone, Remondini e Serrati premiati Cavalieri del lavoro dal presidente Mattarella

Alessandro Garrone, Emanuele Remondini e Giorgia Serrati sono stati premiati oggi Cavalieri del Lavoro dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I 25 nuovi insigniti della carica di Cavalieri del lavoro per il 2021 erano stati annunciati a fine maggio e sono stati premiati oggi in una cerimonia al Quirinale assieme ai 25 nuovi Cavalieri nominati nel 2020.

"È un grande onore" commenta in una nota il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti parlando di tali nomine a "tre personalità di primo piano dell'imprenditoria ligure e genovese". "Ci riempie d'orgoglio anche il conferimento dell'onorificenza in Quirinale di Alfiere del Lavoro a Giacomo Manfredi che si è diplomato a giugno 2020 con 100 e lode presso il liceo 'Grassi' di Savona ed è tra gli studenti più bravi d'Italia".

"Nelle tre nomine - ha aggiunto il presidente Toti - ci sono tutte le eccellenze della Liguria, dall'azienda leader nel settore dell'energia rappresentata da Alessandro Garrone, dalla Logistica intermodale con Emanuele Remondini, fino ad arrivare ad un'eccellenza del comparto Ittico con Giorgia Serrati. Giacomo Manfredi rappresenta invece il nostro futuro, a rimarcare la continuità dell'impegno nello studio e nella vita".