Funivia Stresa, il piccolo Eitan risponde alle cure: salvato dall'abbraccio del padre

di Marco Innocenti

Il bimbo è l'unico sopravvissuto della tragedia. I medici inizieranno il progressivo risveglio dalla sedazione

Funivia Stresa, il piccolo Eitan risponde alle cure: salvato dall'abbraccio del padre

Si aprono spiragli di cauto ottimismo sulle condizioni del piccolo Eitan, il bimbo di 5 anni unico sopravvissuto della tragedia della funivia Stresa-Mottarone. Il piccolo risponde alle cure, assicurano i medici dell'ospedale Regina Margherita di Torino, e nella giornata potrebbe essere iniziato il risveglio graduale dalla sedazione a cui è sottoposto dal giorno della tragedia. Le risonanze magnetiche a cui il bambino è stato sottoposto nei giorni scorsi avrebbero escluso danni neurologici e con ogni probabilità, questo il dettaglio che più emoziona, a salvare la vita del piccole Eitan potrebbe essere stato l'abbraccio, istintivo e protettivo del padre, Amit Biran, al momento dello schianto.