Finisce in un burrone, chiama soccorsi, "sento l'elicottero vicino", ma lo trovano morto

di Redazione

Tragedia a Cabella Ligure, nell'Alessandrino: ex ferroviere trovato dopo 16 ore

Finisce in un burrone, chiama soccorsi, "sento l'elicottero vicino", ma lo trovano morto

E' finito in un  burrone con il suo fuoristrada, è riuscito a chiamare i soccorsi con il cellulare e a rimanere in contatto per ore nonostante le ferite riportate, "sento l'elicottero vicino" sono state le sue ultime parole, ma quando è stato trovato dai soccorritori, dopo ben 16 ore e una notte intera, Romano Destefanis Gallo, 62 anni, ex ferroviere, era già senza vita, nell'abitacolo del veicolo. 

  1. La tragica vicenda, pubblicata oggi da Secolo XIX, è avvenuta fra lunedì pomeriggio, ora della segnalazione dell'allarme, e ieri mattino all'alba, quando l'uomo è stato trovato morto, nella frazione Pobbio di Cabella Ligure, in Val Borbera, nell'alessandrino. 
    Un epilogo che oltre a gettare nel dolore familiari e amici dell'uomo ha lasciato un grande senso di impotenza nei soccorritori, dai pompieri ai medici del 118, che hanno provato in ogni modo a rintracciare e salvare l'uomo, ma invano. A rendere difficile le ricerche la fitta vegetazione del burrone dove è precipitata l'auto dell'uomo, vettura finita in un dirupo per cento metro e che per questo dalla strada non si vedeva.

Foto d'archivio