Ferrovia Milano-Genova, la preoccupazione di Rixi: "Fino a Pavia niente alta velocità"

di Edoardo Cozza

Il responsabile infrastrutture della Lega in una nota: "Limitazione assurda, un quadruplicamento da un miliardo di euro che serve a cosa?"

Ferrovia Milano-Genova, la preoccupazione di Rixi: "Fino a Pavia niente alta velocità"

"Ci preoccupa la progettazione della linea ferroviaria Genova-Milano Rogoredo. Sui documenti di Rfi si legge che i treni potranno viaggiare a una velocità massima di 160 km/h nel tratto Milano Rogoredo-Pieve Emanuele-Pavia, per complessivi 29 km. Una limitazione assurda per una linea progettata nel 2021 con l'obiettivo dell'Alta velocità". Lo scrive in una nota l deputato della Lega Edoardo Rixi, componente Commissione Trasporti e responsabile dipartimento Infrastrutture.

"Il quadruplicamento - prosegue Rixi - costerà agli italiani quasi un miliardo di euro, per consentire cosa? Uno sprint sottodimensionato rispetto alle aspettative del territorio sull'Alta velocità per abbattere i tempi di collegamento tra due città fondamentali economicamente per l'intero Paese. I tempi e gli accordi vanno rispettati - conclude -. Anche sui lavori del Terzo Valico, per cui confidiamo nell'opera del commissario straordinario Mauceri. Ma è chiaro che non accetteremo ritardi".