Condividi:


Fercam si espande, da settembre è presente anche in Ucraina

di Pietro Roth

Posizione strategia visto anche il ruolo del porto di Odessa

Dai primi giorni di settembre l’azienda di trasporti e logistica FERCAM è attiva a Kiev con la sua prima filiale in Ucraina. La posizione geografica dell’Ucraina è strategicamente molto interessante per i trasporti internazionali come ponte verso i paesi quali il Kazakistan, la Russia e le altre Repubbliche dell’Asia Centrale. “Nei nostri reparti dedicati a Bolzano, Verona e Milano da molti anni curiamo trasporti e servizi logistici da e verso gli stati dell’ex Unione Sovietica. Con questa nostra società ucraina ora saremo in grado di gestire ancora meglio in loco questi trasporti, potendoci avvalere di partner locali che hanno conoscenza approfondita del territorio e delle particolarità del luogo1”, afferma Thomas Baumgartner, Presidente di FERCAM. “Oltre al sempre maggiore numero di trasporti completi e parziali che gestiamo in Ucraina, per i trasporti internazionali sta assumendo una sempre maggiore importanza il porto di Odessa“, conferma Hansjörg Faller, Responsabile FERCAM per i trasporti verso i mercati dell’Est europeo. Attualmente FERCAM a Kiev si concentra sui trasporti stradali dall’Ucraina verso tutta Europa, servendo in particolare aziende del settore tessile e della produzione del vetro, prodotti del legno, mobili nonché materie prime. Inoltre la controllata ucraina provvede alla distribuzione delle merci in importazione e allo sdoganamento delle medesime. In particolare per la maggior parte dei carichi completi e parziali provenienti dalla Turchia FERCAM Kiev espleta tutte le pratiche doganali , trattandosi prevalentemente di merci provenienti dal sudest asiatico che attraverso la Turchia vengono importate in Ucraina. A Kiev FERCAM oltre ai trasporti stradali paneuropei a medio termine intende realizzare anche un reparto aereo e marittimo per la gestione del trasporto merci intercontinentale.

Condividi: