Fausto Gresini morto per Covid: aveva 60 anni

di Redazione

L'ex pilota e manager dell'omonima scuderia è deceduto all'Ospedale Maggiore di Bologna per le complicazioni legate al Covid

Fausto Gresini è morto per Covid. L'ex pilota, due volte campione del mondo a metà degli anni '80 con la 125cc, e manager dell'omonimo team è deceduto a 60 anni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Maggiore di Bologna, dopo due mesi di lotta, per le complicazioni legate al Coronavirus.

La conferma è arrivata dallo stesso team Gresini Racing con un comunicato concluso con un messaggio di cordoglio alla famiglia: “Tutta la Gresini Racing si stringe intorno alla famiglia, la moglie Nadia e i figli Lorenzo, Luca, Alice e Agnese... e alle innumerevoli persone che hanno avuto l’occasione di conoscerlo e apprezzarlo”.

Due volte iridato, 60 anni compiuti il 23 gennaio, dopo essersi ritirato ha avuto una carriera da manager top delle due ruote, fondando il team che porta il suo nome e di cui era team principal: ha trionfato in Moto3, 250, Moto2 e MotoE ed è ora presente in MotoGp con l'Aprilia. Correva per lui, con la Honda, Marco Simoncelli, quando morì nel 2011 a Sepang.