F1, a Fiorano c'è Schumacher jr.: in pista su una Ferrari del 2018

di Redazione

Il pilota: "Finalmente sono tornato a provare le belle sensazioni che solo la guida di una F1 può regalare"

F1, a Fiorano c'è Schumacher jr.: in pista su una Ferrari del 2018

Carlos Sainz è sceso nuovamente in pista per la sua seconda giornata di test a Fiorano, dove è arrivato anche il giorno di Schumacher junior, che ha provato a bordo della Ferrari 2018. Lo spagnolo, che aveva debuttato ieri, completando 118 giri, è stato ancora al volante della SF71H.

Dopo il lunedì dedicato ai piloti dell'Academy e il martedì per Charles Leclerc, l'ex McLaren ha avuto dunque a disposizione una mezza giornata extra per poter prendere ulteriore confidenza con il team e tutto l'ambiente della scuderia. Per Carlos una cinquantina di giri e un buon riscontro cronometrico, migliore rispetto a quanto registrato ieri. Sono questi i primi passi utili per 'rompere il ghiaccio' verso la nuova stagione e i test pre-campionato che si svolgeranno in Bahrain dal 12 al 14 marzo. Il programma dei test Ferrari prevedeva per questa mattina un'altra sessione di pista per Carlos Sainz, un modo per prendere concretamente contatto con le procedure del team e sempre più confidenza con gli ingegneri e l'intero ambiente della Rossa. Nel pomeriggio, invece, è toccato a Mick Schumacher. Il tedesco, titolare dell'Haas F1 Team, è tornato al volante della Ferrari SF71H, a 120 giorni di distanza dalla prima volta. Anche lui ha effettuato prove di partenza e messo in cascina un buon numero di giri - oltre 50 - per riprendere confidenza con una monoposto di F1. Schumacher jr. domani aprirà anche la quinta e ultima giornata della settimana di test della Ferrari a Fiorano.

"Finalmente sono tornato a provare le belle sensazioni che solo la guida di una F1 può regalare - le parole di Schumacher -. Direi che la giornata di oggi è stata indubbiamente positiva. Siamo riusciti a svolgere tutto il programma che avevamo preparato senza nessun tipo di problema ed è stato ovviamente molto utile poter percorrere chilometri al volante di una monoposto in vista della stagione. La SF71H è una vettura del 2018, ma il comportamento sulla pista e le sensazioni che trasmette al pilota, sia dal punto di vista della tenuta di strada che sotto il profilo degli stress fisici, sono molto simili a quella di una monoposto attuale. Inoltre, girare a Fiorano è sempre bello: la pista è tecnica e impegnativa".