Euroflora, l'emozione di Bucci: "Grande lavoro di squadra per uno spettacolo unico"

di Redazione

"Ci aspettiamo due risultati: l'ecosostenibilità del trasporto di migliaia di persone e una grande visibilità". Già venduti quasi centomila biglietti

Euroflora, l'emozione di Bucci: "Grande lavoro di squadra per uno spettacolo unico"

Un Marco Bucci emozionato quello che è arrivato a Euroflora per presenziare al taglio del nastro: "Più di 8 ettari, 2000 persone che ci hanno lavorato, tanti espositori per uno spettacolo unico che non può essere visto da altre parti. La pausa forzata per il Covid ci ha permesso di avere più tempo per preparare cose uniche come la rosa di Genova. Immaginate quali siano i suoi colori, vero? C'è un po' di emozione perché abbiamo rilanciato Euroflora in un ambiente molto più adatto. Abbiamo lavorato come una squadra, come fatto con il Ponte e il risultato è quello che vedete tutti".

Gli chiedono quali siano gli obiettivi di questa manifestazione. "Ci aspettiamo due risultati. Il primo è l'ecosostenibilità del trasporto di migliaia di persone che verranno qui a Nervi. È un messaggio per l'Italia e l'Europa. L'altro messaggio è per la città e la zona di Nervi che subiscono magari un periodo di sacrificio nei parcheggi e sul traffico ma hanno anche i frutti di una visibilità a livello mondiale che è sempre importantissima. Sono le manifestazioni che vogliamo per dare alla città quella dimensione internazionale che cerchiamo".
"Un'ultima cosa - conclude il sindaco - associamo a Euroflora il modo in cui abbiamo saputo lavorare. Non voglio scomodare ancora il modello Genova ma c'è stato un lavoro di squadra e ci sarà ancora in queste due settimane di esposizione per far sì che resti sempre al meglio. Ognuno di noi ha il diritto anzi il dovere di invitare almeno 50 amici a vedere Euroflora. Non crederete mica che sia tutto gratis? Noi gratis non facciamo nulla".

Sono quasi 100 mila i biglietti di Euroflora già venduti, il 30% rispetto al break even point fissato a circa 300 mila accessi. E' il dato illustrato dal sindaco di Genova Marco Bucci e dal direttore di Euroflora Rino Surace all'inaugurazione della rassegna. "Abbiamo un break even a circa 300 mila visitatori, però contiamo di farne molti di più nonostante le previsioni meteo bruttissime del weekend, ma con altri 15 giorni davanti, siamo molto soddisfatti", spiega Surace.

"I visitatori di Euroflora potranno ammirare cose uniche impossibili da vedere in altri luoghi - sottolinea Bucci -, un'occasione per tutti per visitare un posto bellissimo come i parchi di Nervi. L'obiettivo è arrivare più in alto di 300 mila visitatori, voglio arrivare a 30 milioni, ma penso che non ci arriverò, però gli obiettivi vanno sempre tenuti alti, non si mettono mai bassi, faremo sicuramente un record, ne sono convinto".