Elezioni regionali 2020, Salvatore Alongi (FI) presenta il suo programma

di Chiara Sivori

Alongi incassa il sostegno di tre membri dell'opposizione nel comune di "Santa": sono Jolanda Pastine, Alessandro De Giovanni e Fabiola Brunetti

Forza Italia scalda i motori in vista delle elezioni di settembre. Tra i candidati del partito per la corsa al consiglio regionale c'è Salvatore Alongi, che sabato 25 luglio ha presentato il suo programma. Le parole chiave della sua campagna elettorale sono attenzione per il territorio, le infrastrutture e la sanità.

"Sono un medico, quindi cercherò di portare la mia esperienza in questo campo nel consiglio regionale", spiega Alongi. "Allo stesso tempo non sono un tuttologo, quindi mi sto costruendo una squadra di esperti in diversi settori. E' questo il senso del mio slogan, "Uniti si vince"".

Anche per quanto riguarda la rappresentanza del territorio, Alongi punta sull' unità: "Non credo nei campanilismi: Zoagli, Rapallo, Santa Margherita e le altre località del Tigullio devono collaborare per offrire servizi coordinati, in modo da promuovere il turismo e l'economia".

La presentazione della candidatura di Alongi fa da sfondo ad un piccolo terremoto politico a Santa Margherita: a sostenere il medico rapallese nella sua corsa ci sono anche tre membri dell'opposizione nel consiglio comunale di Santa, guidata dal sindaco di centrodestra Paolo Donadoni. I consiglieri  Jolanda Pastine, Fabiola Brunetti e Alessandro De Giovanni hanno infatti deciso di appoggiare un esponente di Forza Italia alle elezioni regionali pur rimanendo all'opposizione nel comune di Santa Margherita. "Appoggiando Alongi non vogliamo fare "dispetto" a nessuno; non mi importa delle etichette politiche, per me è stata una scelta di onestà intellettuale", dichiara De Giovanni. "Puntare su persone di cui si ha fiducia più che sui partiti è fondamentale, soprattuto nella politica locale" aggiunge Brunetti. "Non smetteremo di fare opposizione a Santa Margherita", conclude Pastine. "Abbiamo trovato un interlocutore adatto per un nuovo modo di fare politica".

E di un nuovo modo di fare politica parla anche Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo e coodinatore regionale di Forza Italia: " Riuscire ad includere persone provenienti da storie politiche diverse è difficile ma dà molta soddisfazione; devo dire che ne sono orgoglioso". Intanto, Forza Italia continua a lavorare per espandersi territorio ligure: "Stiamo lavorando per trovare altri sostenitori a Sarzana e in altre parti della regione. In più abbiamo stretto un "fidanzamento" con Liguria Popolare; nelle prossime ore spero che si trasformi in un matrimonio", scherza Bagnasco. "Ci stiamo confrontando con Claudio Scajola, il sindaco di Imperia, anche se questo è un tavolo che viene gestito a livello nazionale. Io spero di riuscire a rimanere tutti insieme per essere un valore aggiunto per la regione Liguria".