Elezioni Quirinale, presidente Toti: "Le schede bianche sono segnale di dialogo"

di Giorgia Fabiocchi

Il fondatore di Cambiamo e Coraggio Italia ha citato Mao: anche una grande marcia comincia con un primo passo

Elezioni Quirinale, presidente Toti: "Le schede bianche sono segnale di dialogo"

Terzo giorno di votazioni in Parlamanto a Roma per eleggere il nuovo presidente della Repubblica, dopo il settennato di Sergio Mattarella. Tre i grandi elettori della Liguria: il presidente Giovanni Toti, il presidente del consiglio regionale Gianmarco Medusei e il consigliere regionale in quota Pd Pippo Rossetti. Nelle scorse ore proprio il presidente ligure Toti, nonché fondatore di Cambiamo e Coraggio Italia, ha commentato positivamente le prime due giornate di voto: "Le schede bianche di oggi sono un segnale di dialogo. In tutti i modi anche una lunga marcia comincia con un passo e questo è un passo".

Giovanni Toti, che ha citato Mao dopo aver votato per eleggere il Capo dello Stato, ha poi aggiunto: "Occorre un patto per garantire continuità di governo in un momento difficile come l'attuale che ci consenta di uscire dall'emergenza della pandemia, salvaguardare la sanità, la scuola e rilanciare economia e lavoro per dimostrare che siamo un grande Paese"