Elezioni Genova, D'Angelo (Pd): "Cerchiamo una figura alternativa in tutto a Bucci"

di Redazione

Il segretario genovese: "Il Pd non sosterrà Bucci perché è il sindaco più di destra della storia di questa città e perché la sua amministrazione non è stata buona"

Elezioni Genova, D'Angelo (Pd): "Cerchiamo una figura alternativa in tutto a Bucci"

Si è svolta a Genova la Conferenza programmatica del Pd per delineare le prossime mosse anche in vista delle elezioni del 2022. "Siamo partiti dalle parole: "giusta, solidale ed europea" perchè sono un mini programma - spiega Simone D'Angelo il segretario del Pd genovese - Partiamo dall'analisi di questi anni di amministrazione di centrodestra con sempre più disguaglianze e che sembra non riuscire a sfruttare i fondi del Pnrr."

Il nome del candidato? "Sarà la conseguenza naturale del percorso programmatico di oggi e delle assemblee con i municipi per trovare il nome più forte che possa interpretare questo programma. Il lavoro da fare è tanto ma trovo tanta voglia di condivisione anche dalle forze politiche qui presenti."

Bucci ha detto che il Pd potrebbe candidarlo...: "Penso che la battuta mascheri un problema reale che è il rapporto con l'Europa. Una parte della sua maggioranza non sostiene il governo Draghi. Una battuta malriuscita, il pd non sosterrà Bucci perchè è il sindaco più di destra della storia di questa città e perchè la sua amministrazione non è stata buona. Penso che la figura che cerchiamo sarà alternativa in tutto."

"Abbiamo deciso di mettere insieme le buone pratiche dei sindaci di tutta Italia - conclude D'Angelo - Lotta alla disuguaglianza e creazione di opportunità hanno caratterizzato la vittoria di tanti ammin istratori del Pd in questa tornata elettorale."d