Cristicchi arriva al cuore, Berté intramontabile, Ex-Otago romanticoni

di Claudio Cabona

I pagelloni della prima serata del Festival di Sanremo 2019

Cristicchi arriva al cuore, Berté intramontabile, Ex-Otago romanticoni

-Francesco Renga - Aspetto che torni VOTO 6: Una rengata. Ce lo aspettavamo, per questo non ci stupisce.

-Nino D’Angelo e Livio Cori - Un’altra luce VOTO 5: Nino ha fatto la storia. La Storia. Ora basta. Livio, non insistete, ve lo chiediamo con il cuore.

-Nek - Mi farò trovare pronto VOTO 6: le canzoni di Nek sono come le torte della nonna, sempre uguali, ma ti fanno sentire a casa.

 

-The Zen Circus - L’amore è una dittatura VOTO 6.5: testo spessissimo, canzone "anti-sanremese". Difficile, ma da amare.

-Il Volo - Musica che resta VOTO 4.5: sono i cantanti di cui non abbiamo bisogno, ma che ci meritiamo. Banalità a secchiate.

-Loredana Bertè - Cosa ti aspetti da me VOTO 6.5: Lory noi ti amiamo, qualunque cosa tu faccia. Sei rock e lo sarai per sempre.

-Daniele Silvestri - Argento vivo VOTO 7: un viaggio nella desolazione, un viaggio nel buio. Non è un pezzo "sanremese". E meno male.

-Federica Carta e Shade - Senza farlo apposta VOTO 5: la banalità applaude soddisfatta. Testo che poteva scrivere chiunque. Adolescenziali.

-Ultimo - I tuoi particolari VOTO 7: fresco e pop. Vincerà lui.

-Paola Turci -L’ultimo ostacolo VOTO 6/7: "siamo fiamme in mezzo al vento". Che sensibilità, che grinta, che donna.

-Motta - Dov’è l’Italia? VOTO 7: ci ricorda che amore e politica si possono intrecciare. Ballata contemporanea in cui parole semplici sono pietre.

-Boomdabash - Per un milione VOTO 7: noi ci siamo divertiti, abbiamo ballato e sorriso. Voi?

-Patty Pravo con Briga - Un po’come la vita VOTO 5/6: il giovane che si prende cura dell'anziano. Non funziona come vorrebbero.

 

-Simone Cristicchi - Abbi cura di me VOTO 7.5: la delicatezza di Simone è poesia che riscalda il cuore.

-Achille Lauro - Rolls Royce VOTO 6.5. Stonato quanto basta per dare fastidio ai più, testo e musica che meritano. Lo odiate in tanti, per questo a noi piace.

-Arisa - Mi sento bene VOTO 6/7: canzone da villaggio turistico divertente e spiazzante. Braccia al cielo.

-Negrita - I ragazzi stanno bene VOTO 6: Uguali a se stessi. Da tempo.

-Ghemon - Rose viola VOTO 5/6: testo apprezzabile, per il resto se avete un figlio e non volete farlo dormire fategliela ascoltare.

-Einar - Parole nuove VOTO 5: "scriverò d'amore con parole nuove". Bugiardello.

-Ex-Otago - Solo una canzone VOTO 7: l’amore con parole semplici, quelle che ci servono per farci emozionare.

-Anna Tatangelo - Le nostre anime di notte VOTO 5: una canzone di cui quasi nessuno sentiva il bisogno.

-Irama - La ragazza col cuore di latta VOTO 6/7: emozionante, le parole sono piccole grandi gemme.

-Enrico Nigiotti - Nonno Hollywood VOTO 6: un nonno morto e la lacrimuccia è scontata, ma la canzone vola un po' più alto di un brano sentimentale qualunque.

-Mahmood – Soldi VOTO 6.5: ipnotica. Chi dice che non ha battuto le mani durante il pezzo, mente.