Covid, Toti: "Incidenza del virus cresciuta, ma il numero dei malati è calato del 70/80% da gennaio"

di Redazione

"C'è un segnale di aumentata circolazione del virus, ma sono occupate solo il 4% di terapie intensive e il 14% delle medie intensità"

Covid, Toti: "Incidenza del virus cresciuta, ma il numero dei malati è calato del 70/80% da gennaio"

Il quadro epidemiologico in Liguria "è caratterizzato da un aumento dell'incidenza da un paio di settimane. Pur non essendo un indicatore principale, è comunque un segnale dell'aumentata circolazione del virus".

Lo scrive in una nota il governatore e assessore alla sanità Giovanni Toti commentando i dati odierni sulla pandemia. "Per quanto riguarda la pressione ospedaliera - ha detto Toti -, dopo il picco nel mese di gennaio e la discesa nel mese di febbraio, nel mese di marzo si registra una certa stabilità con una oscillazione tra i 20 e i 30 ingressi giornalieri nei nostri ospedali. Questo si ripercuote sui numeri dei pazienti in malattia intensiva e in media intensità negli ospedali del territorio: negli ultimi giorni il quadro è stabile con poco più di 200 persone ricoverati in media intensità in Liguria. Il numero dei malati, comunque, è diminuito del 70-80% rispetto ai picchi di gennaio".

La Liguria "è in zona bianca dal 14 marzo e gli indicatori di oggi ci vedono al 4% di terapie intensive occupate e al 14% delle medie intensità - ha concluso -. Complessivamente la Liguria è in linea con il quadro nazionale".