Covid in Liguria, Ansaldi: "Posti letto sotto i limiti: restiamo in zona gialla anche la prossima settimana"

di Marco Innocenti

"Quella che stiamo vivendo è l'ondata più pesante dall'inizio della pandemia: accessi in ospedale e complicanze sono ridotti grazie ai vaccini"

"La Liguria è arrivata al 19,6% dei posti letto di terapia intensiva occupati, quindi al di sotto della soglia del 20% prevista per la zona arancione e al 28,4% dei posti letto di area medica occupati al di sotto della soglia del 30% prevista per la zona arancione: questi dati confermano il permanere della Liguria in zona gialla la settimana prossima". Lo ha spiegato il direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi nel punto stampa sull'andamento della pandemia.

"L'incidenza del covid in Liguria è elevata, stiamo vivendo l'ondata più pesante dall'inizio della pandemia, il virus sta circolando molto - ha commentato ancora Ansaldi - Ma gli accessi in ospedale e le complicanze sono assai più ridotte rispetto alle ondate precedenti grazia alla campagna vaccinale". La Liguria "è arrivata a 70 mila dosi di vaccino somministrate alla settimana ed è previsto un aumento a partire dai prossimi giorni".