Condividi:


Coronavirus, un caso grave in Lombardia: la Figc non ritiene necessario il rinvio di Inter-Sampdoria

di Maria Grazia Barile

Il club nerazzurro è a stretto contatto col Ministero della Salute

Il rischio contagio coronavirus in Lombardia, con la notizia del ricovero di un uomo in gravi condizioni a Codogno, in provincia di Lodi, ed altri casi meno seri, non porta per il momento ad assumere la decisione di rinviare la partita di domenica sera tra Inter e Sampdoria, in programma allo Stadio Meazza di Milano.

La Figc, dopo un confronto con le autorità competenti, ha fatto sapere di non ritenere presenti al momento elementi di criticità tali da disporre uno slittamento del match. Secondo la nota dell'agenzia Ansa, il club nerazzuro è in stretto e costante contatto con il Ministero della Salute, pronto ad intervenire qualora le condizioni di sicurezza dovessero mutare nelle prossime ore.