Condividi:


Coronavirus, nel nuovo decreto multe fino a 4mila euro per chi non rispetta i divieti

di Marco Innocenti

La Procura di Genova cambia il reato contestato: si rischia anche l'arresto

Sarebbe allo studio del governo un nuovo decreto legge che, stando alle prime indiscrezioni, potrebbe introdurre multe fra i 500 e i 4mila euro per chi non rispetta i divieti. La nuova misura sarà messa al vaglio del Consiglio dei Ministri in programma oggi, martedì 24 marzo. A quanto si apprende, nel governo c'è chi ritiene sia opportuno abbassare a 2000 euro la sanzione massima. E' prevista inoltre la "chiusura dell'esercizio o dell'attività da 5 a 30 giorni" se si violano gli obblighi previsti per le attività commerciali.

La Procura di Genova intanto fa sapere che applicherà l'articolo 260 del testo unico delle leggi sanitarie per chi viola le restrizioni del decreto "io resto a casa". Il procuratore capo Francesco Cozzi ha infatti inviato una direttiva alle forze dell'ordine con la quale, in pratica, a chi viene trovato in strada senza un valido motivo non verrà più contestato l'articolo 650 del codice penale ma l'articolo 260 del testo unico delle leggi sanitarie. La norma punisce chi non osserva un ordine "legalmente dato per impedire l'invasione o la diffusione di una malattia infettiva". L'articolo 260 prevede una pena congiunta dell'arresto fino a 6 mesi e ammenda fino a 400 euro e, a differenza dell'articolo 650, non ci sarà possibilità di oblazione e quindi di estinguere il reato pagando poco più di 100 euro.