Condividi:


Coronavirus, nei porti di Genova e Savona traffici in calo del 15,6%

di Redazione

Signorini: "A marzo abbiamo pagato lo stop del traffico in import dalla Cina in pieno lockdown, ad aprile il crollo dell'export"

Nei primi cinque mesi dell'anno i traffici dei porti di Genova e Savona per effetto del Covid sono calati del 15,6% e le stime delle società specializzate ipotizzano a fine anno un calo del 9% delle merci movimentate. "Ci saremmo aspettati di tornare a luglio in un territorio di maggiore tranquillità, invece sappiamo già che giugno e luglio non saranno positivi, ci spostiamo ad agosto, ma i nuovi focolai di Covid-19 generano incertezza" ha spiegato il presidente dell'Autorità portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini intervenendo alla presentazione del report della Banca d'Italia sull'economia della Liguria.

"I primi due mesi del 2020 erano andati bene, a marzo è iniziata la difficoltà e negli ultimi due mesi perdiamo circa il 30% del traffico complessivo, anche se i container sono andati un po' meglio - ha aggiunto -. Sarebbe da indagare il legame fra import ed export: a marzo abbiamo pagato lo stop del traffico in import dalla Cina in pieno lockdown, ad aprile il crollo dell'export per la chiusura delle attività in Italia e a maggio un nuovo blocco in import come conseguenza del blocco degli ordinativi del lockdown".