Coronavirus, Deutsche Post non accetta più spedizioni verso la Cina

di Redazione

Sospesi gli invii anche verso Macao e Hong Kong

Coronavirus, Deutsche Post non accetta più spedizioni verso la Cina

Deutsche Post non accetta più spedizioni destinate alla Cina, comprese quelle per Hong Kong e Macao. Lo ha dichiarato il colosso postale tedesco, precisando che il provvedimento è causato dai gravi problemi per la distribuzione in territorio cinese dei pacchi, a causa delle quarantene e dei limiti al transito di autoveicoli imposti dalle Autorità per limitare l’epidemia del coronavirus Covid-19. Per ora, Deutsche Post consente solo l’invio di lettere. La società ha anche sospeso l’attività del suo hub nella provincia di Hubei, nella cui capitale Wuhan è iniziata l’epidemia. Per ora, Deutsche Post accetta l’invio di pacchi a Taiwan, dove non si riscontrano problemi connessi al trasporto e alla logistica.