Consiglio regionale unanime: "Supporto psicologico a scuola per gli studenti ucraini"

di Guido Agosteo

Tutti d'accordo sull'ordine del giorno della Lista Sansa che chiede alla Regione misure per sostenere i più giovani in questo difficile momento

Consiglio regionale unanime: "Supporto psicologico a scuola per gli studenti ucraini"

E' stato approvato all'unanimità l'ordine del giorno presentato dalla Lista Sansa per chiedere alla Regione di attivarsi da subito e prevedere misure idonee per offrire un supporto psicologico direttamente nelle scuole per gli studenti ucraini della Liguria.

La proposta della Lista Sansa per dare una prima risposta, a livello scolastico, alla grave emergenza umanitaria scatenata dalla guerra in Ucraina, è stata sottoscritta dai capigruppo di tutti i partiti durante la seduta odierna di Consiglio regionale.

"Siamo contenti che anche la maggioranza abbia accolto questa nostra proposta, ma ovviamente una misura del genere non deve essere frutto solo dell'attenzione mediatica di questi giorni. Le nostre scuole sono piene di studenti e studentesse che arrivano da Paesi con guerre, guerriglie, fame, malattie: sinora la Liguria se ne è dimenticata, dobbiamo trovare un modo per prenderci cura anche di loro - commenta la consigliera regionale della Lista Sansa, Selena Candia -. È importante che gli studenti e le loro famiglie sentano che la scuola è al loro fianco e non sono lasciati soli. Gli studenti ucraini che frequentano le scuole della nostra regione sono molti, visto che in Liguria vivono circa 5 mila ucraini. Si tratta della terza comunità, proveniente dal continente europeo, dopo Albania e Romania".

"Diversi insegnanti hanno lanciato il grido d'allarme preoccupati per lo stato di salute già fragile degli studenti ucraini, visibilmente impauriti per le immagini che arrivano dal loro Paese - aggiunge Candia -. La proposta del supporto psicologico nelle scuole va ad affiancarsi alla misura nazionale del 'bonus psicologo' per cercare di dare un aiuto a questi ragazzi in difficoltà".

Soddisfatto della proposta approvata anche il capogruppo della Lista Sansa, Ferruccio Sansa. "Con questo ordine del giorno chiediamo alla Regione di fare subito un primo passo per rispondere all'emergenza umanitaria che la comunità ucraina ligure sta vivendo in questi giorni - spiega Sansa -. Auspichiamo che questa misura possa anche velocizzare l'iter in Commissione Sanità della proposta del supporto psicologico di base nelle scuole, esteso a tutti gli studenti liguri".