Condividi:


Camogli, torna il Premio "Fedeltà del Cane": 12 storie d'amore a 4 zampe

di Marco Innocenti

Che siano meticci o di razza purissima, il loro amore e coraggio non conoscono confini: la premiazione il 16 agosto a San Rocco

Storie di amicizia, storie di azioni eroiche, di salvataggi, di fedeltà: torna come ogni anno il premio internazionale Fedeltà del Cane di San Rocco di Camogli giunto alla sua 60^ edizione, con le storie straordinarie di Amon e Akela, Brown, Bianca e Anubi, Marley, Gimmi, Lassie, Nicoletta, Arwen, Tris e Lupo Mercurio. Cani 'fantasia' o di razza pregiatissima, hanno tutti compiuto gesti straordinari, riempito la vita, accompagnato la morte dei propri umani.

C'è la storia del chihuahua Amon che ha vegliato per quattro giorni e tre notti la propria padrona caduta in un dirupo e l'ha fatta ritrovare guaendo in continuazione e quella di Lassie che ha accompagnato al cimitero il suo 'umano' sdraiandosi alla fine a fianco della bara e c'è Nicoletta, la meticcia che per 10 anni ha vegliato la tomba del suo padrone. E c'è Akela che ha fatto ritrovare un anziano disperso e Marley il cane antiesplosivo del nucleo cinofili della Polizia omai divenuto cieco e Bianca, in forza alla Guardia di Finanza che ha fatto ritrovare oltre 34 kg di marijuana. E ancora Gimmi, che ha difeso il suo padrone da un cinghiale rimanendo gravemente ferito, e Arwen che accompagna la sua umana cieca e Tris, cui manca una zampa, fedele compagna di un ragazzo cui manca una gamba. Poi c'è Lupo Mercurio, in forza al Ministero dell'Interno di San Pietroburgo che ha salvato una ragazza dallo stupro.

Storie di cani e storie di umani come quella di Debora Rizzo, che adotta dai canili cani anziani per regalare loro gli ultimi mesi di vita libera e felice prima della morte o quella di Giovani Fossati per il servizio cani guida dei Lions, gli 'angeli custodi' delle persone non vedenti. Il search and rescue K9-Tana Jeannette le unità cinofile di soccorso che operano bnel'ambito della Protezione civile e Enrico Mattera che si è preso cura di Nicoletta nei 10 anni in cui ha vegliato la tomba del suo padrone. Per quell'amore, Mattera ha voluto che a Nicoletta fosse dedicata una statua in ricordo della "lezione di fedeltà e di amore". La premiazione si terrà il 16 agosto a San Rocco di Camogli.