Cambio appalto Doreca, Matarazzo (Uiltrasporti): "Diritti lavoratori a rischio"

di Edoardo Cozza

Il segretario generale imperiese del sindacato spiega perché prosegue lo stato di agitazione che si protrae ormai da qualche giorno

Cambio appalto Doreca, Matarazzo (Uiltrasporti): "Diritti lavoratori a rischio"

Sono trenta gli addetti coinvolti nel cambio d'appalto in Doreca, azienda all'ingrosso di bevande e alcolici. Un cambio tra la ditta uscente e quella subentrante - ovvero la cooperativa Csi - che si sta rivelando turbolento

Sul punto è intervenuto Oscar Matarazzo, segretario generale Uiltrasporti Imperia: "Sono stati due giorni di scioperi e presidi - ha commentato il rappresentanto del sindacato - e ora la trattativa prosegue a Genova. L'azienda che lascia l'appalto applica ai lavoratori il contratto nazionale di lavoro di logistica e trasporto merci e spedizione, mentre la subentrante vuole applicare solo la retribuzione di quel contratto, ma non la normativa, che consentirebbe ai lavoratori di mantenere i diritti acquisiti". 

Secondo Matarazzo, dunque, la Csi vorrebbe applicare non il ccnl, ma una sorta di statuto interno: "E accettarlo - spiega il segretario di Uiltrasporti Imperia - sarebbe come tornare indietro di 15 anni. Ecco perché siamo ancora in sciopero, perché si svenderebbero i diritti dei dipendenti". 

A Taggia ha fatto visita anche il coordinatore regionale del comparto Giovanni Ciaccio, rappresentante di Uiltrasporti Liguria.