Caldo afoso, finestre aperte: i ladri svaligiano casa mentre i proprietari dormono

di Redazione

Raffica di furti in abitazione fra corso Torino, Nervi, Quarto e Sampierdarena

Caldo afoso, finestre aperte: i ladri svaligiano casa mentre i proprietari dormono

Raffica di furti in casa nelle ultime ventiquattro ore a Genova. I ladri hanno approfittato anche delle finestre lasciate aperte per il caldo. Come è accaduto la scorsa notte in corso Torino, alla Foce, dove i delinquenti sono entrati in azione passando dalla finestra lasciata aperta e sono riusciti a svaligiarla la casa mentre i proprietari stavano dormendo. Al risveglio la brutta sorpresa.

Altro colpo messo a segno in via Gibilrossa, a Quarto, dove invece i ladri sono riusciti ad infilarsi nell'appartamento arrampicandosi dai tubi del gas. Furti sono stati segnalati anche in via Oberdan, a Nervi, e via G.B. Monti, a Sampierdarena, dove i ladri sono entrati in azione dalla porta usando una chiave bulgara, un grimaldello che ricostruisce il profilo della chiave di una serratura a doppia mappa senza avere la chiave originale e senza smontare la serratura della porta blindata.

La polizia e i carabinieri per fronteggiare questa ondata di furti hanno aumentato i pattugliamenti mirati nelle ore notturne e nello stesso tempo invitano i genovesi a chiudere le porte e le finestre che possono essere raggiungibili dai ladri. Inoltre invitano a segnalare al 112 ogni persona sospetta che si aggira nei pressi degli edifici. Nei mesi scorsi grazie ad indagini sono stati individuate e arrestate alcune bande di ladri specializzati nei furti in casa. In un caso gli arnesi di scasso erano stati nascosti con una grossa calamita sotto la carrozzeria dell'auto.