Cagliari, CTM presenta tre nuovi autobus da 18 metri 'full hybrid'

di Edoardo Cozza

Il presidente Arba: "Lavoriamo ancora per realizzare progetti che diano un futuro sostenibile all'azienda"

Cagliari, CTM presenta tre nuovi autobus da 18 metri 'full hybrid'

Il presidente di CTM Spa Carlo Andrea Arba annuncia: “La città di Cagliari e CTM sono riusciti ad ottenere un secondo posto nel rapporto di Ecosistema Urbano 2021 sull’offerta di trasporto pubblico annuale tra le città medie (43 vetture-Km/abitanti) mentre pre-pandemia erano 56 vetture-km/abitanti e mantiene un numero di viaggi cospicuo per abitante, 147 viaggi l’anno rispetto ai 199 viaggi pre-pandemia, e tutto questo nonostante il momento storico nel quale il trasporto pubblico locale in tutta Italia è stato ed è ancora in sofferenza a causa della pandemia e delle riduzioni sul servizio. Insieme al Consiglio di Amministrazione e alla struttura aziendale stiamo lavorando per realizzare concretamente i progetti che garantiranno un futuro sostenibile alla nostra Azienda".

Con questi risultati, sono stati preesentati anche 3 dei 5 autobus da 18 metri Full Hybrid IVECO appena arrivati a Cagliari. Oltre a questi cinque mezzi arriveranno altri 7 bus 100% elettrici, da sei metri, come quelli già circolanti sulla linea 10 e saranno a breve in servizio.

"Stiamo concertando con i nostri Enti proprietari la realizzazione di corsie preferenziali che ci permettano un miglioramento delle performances e della velocità commerciale del trasporto pubblico rispetto al trasporto privato. Abbiamo anche già dato l’avvio a due selezioni per le due graduatorie da cui attingere conducenti esperti e conducenti da formare. Il capitale umano di un’azienda di trasporto pubblico è per noi importantissimo: i conducenti sono il front-office, le prime persone che si incontrano e che rappresentano l’immagine aziendale. Concludo con un importante progetto che richiederà un po’ più tempo per i tempi di realizzazione: la transizione energetica della flotta che arriverà ad essere la prima flotta completamente elettrica e sostenibile e che prevederà la riconversione energetica del deposito mezzi. Su questo punto saranno importantissimi i finanziamenti che la Città metropolitana e il Comune di Cagliari ci stanno garantendo per iniziare: il progetto costerà 156 milioni di euro”  conclude il Presidente Arba.

“I nostri passeggeri ci hanno dato e ci stanno dando fiducia anche se non abbiamo ancora raggiunto gli stessi numeri di passeggeri del pre-pandemia – dichiara  Bruno Useli Direttore Generale di CTM - e abbiamo promosso campagne di comunicazione sulla sicurezza del trasporto pubblico, attraverso i media e attraverso i nostri social network dove dialoghiamo costantemente con i nostri passeggeri per promuovere le azioni che facciamo: le continue sanificazioni dei mezzi, compresi i filtri dell’aria condizionata e le informazioni su come viaggiare sicuri. Abbiamo chiesto ai passeggeri di tenere i finestrini aperti per consentire un costante ricambio dell’aria, inserito a bordo dei mezzi i distributori di gel sanificante a bordo, effettuato test a campione sui bus per verificare l’assenza del virus all’interno – verifiche che hanno sempre, ripeto, riscontrato l’assenza del virus”.

“Attualmente – ricorda ancora il Direttore Generale – vige l’obbligo delle mascherine a bordo dei mezzi. Il rapporto di Ecosistema Urbano 2021 conferma questa fiducia e vogliamo continuare ad essere una eccellenza del trasporto pubblico, iniziando proprio dal rinnovo della flotta e da questi 5 nuovi mezzi che sono capienti e sostenibili. Sono stati scelti “Full Hybrid” e non solo semplicemente Ibridi. Questi mezzi hanno caratteristiche molto performanti proprio sull’ambiente con tutti i vantaggi della trazione elettrica. Hanno un’altissima capacità di ricarica delle batterie elettriche che consentono un marginale utilizzo del motore diesel, peraltro Euro VI. Hanno una capienza di ben 150 posti di cui 37 posti a sedere. Ricordo che ancora oggi abbiamo la possibilità di trasportare l’80% della capienza massima di un bus – continua il Direttore Generale – quindi in questo caso, 120 passeggeri per questa tipologia di autobus. Sono presenti nell’allestimento dei mezzi due postazioni per le persone con disabilità e/o per passeggini in quanto l’accessibilità è per CTM sempre un tema al centro dell’attenzione".