Condividi:


Bucci, il nome del nuovo ponte? "Per me San Giorgio"

di Redazione

"Il ponte non è finito ma oggi è una giornata in cui celebriamo il ricongiungimento delle due parti della valle"

Tra i primi ad arrivare alla cerimonia per il varo dell'ultimo impalcato à il 19esimo - del nuovo ponte c'è il commissario per la ricostruzione Marco Bucci, che ricorda che è allo studio un memoriale per le vittime, che sarà posizionato nei pressi della pila 9, conferma che l'inaugurazione del nuovo viadotto è prevista tra la metà e la fine di luglio e si lascia scappare una suggestione sul nome del ponte: "Io ho le mie idee ma non sarò io a scegliere. Il mio nome è molto vicino alla bandiera", lascia infatti intendere Marco Bucci riferendosi a "San Giorgio".

Ecco le parole di Bucci nel corso della cerimonia ufficiale: "Oggi questo nastro di acciaio riunisce finalmente la parte di ponente con la parte di levante. C'era un altro nastro che purtroppo il 14 agosto 2018 è venuto giù. Dedichiamo questa giornata e le prossime che verranno alle 43 vittime. Avremo sempre un posto, vicino alla pila 9 caduta, per loro, dove ci sarà un memoriale a loro dedicato. Grazie a tutti voi, avete lavorato duramente fermandovi solo il giorno di Natale".

Il "modello Genova" - "Abbiamo dimostrato a tutti che le cose belle si possono fare nei modi e tempi giusti. Un esempio per la città di Genova, nella storia abbiamo avuto tante difficoltà ma le abbiamo superate tirandoci su le maniche. Questo è un messaggio per Genova e per tutta l'Italia".

"Il ponte non è finito ma oggi è una giornata in cui celebriamo il ricongiungimento delle due parti della valle".

Rivolto ai lavoratori: "So che alla fine dei lavori non ve ne andrete. Al di là di quella collina c'è un cantiere, un cantiere che fa navi, che sta costruendo un bacino ancora più grande. Da quell'altra parte c'è il Terzo Valico, altre infrastrutture per Genova. Siamo tutti ancorati al territorio e a questa città".

Tags:

modello genova

Condividi: