Condividi:


Serra Riccò, sgominata banda di truffe on line

di Redazione

Tre persone deferite in stato di libertà, avevano sottratto denaro alle vittime per oltre 6mila euro

I Carabinieri di Serra Riccò, a conclusione di attività di indagine, hanno deferito tre persone in stato di libertà per “concorso in truffa”. Si tratta di G.S. di 23 anni, N.G.  di 23 anni, entrambi abitanti a Prato, e P.P. di 47 anni, residente in provincia di Torino, ma di fatto senza fissa dimora, tutti gravati da pregiudizi di polizia.
 
I tre avevano pubblicato su un sito internet specializzato un annuncio per la vendita di un attrezzo di falegnameria per un importo pari a 700 euro. Un genovese di 42 anni, interessato all'acquisto, ha pagato metà dell'importo senza ricevere l'ogetto acquistato.
 
Dopo aver recuperato e restituito il denaro all’avente diritto, i carabinieri hanno scoperto che la truffa era seriale e andava in scena da tempo. I tre colpevoli avevano infatti già perpetrato altre 13 truffe nei confronti di altrettanti acquirenti, abitanti in varie parti d’Italia, sottraendo denaro per un importo di oltre 6.000 euro in modo fraudolento.