Condividi:


Banca Carige, 5139 azioni di risparmio trasformate in azioni ordinarie

di Redazione

Le nuove azioni ordinarie verranno messe a disposizione degli aventi diritto a partire dal 7 dicembre

Banca Carige rende noto che in data 4 dicembre 2020 si è concluso il periodo di Conversione Facoltativa. Nel periodo di conversione facoltativa sono state presentate richieste di conversione per complessive 5.139 azioni di risparmio, pari al 20,12% del capitale rappresentato della stessa categoria, corrispondenti (per effetto del rapporto di conversione) a 105.349.500 azioni ordinarie di nuova emissione.

A conclusione del periodo di conversione facoltativa, il capitale sociale della banca, invariato nell’ammontare di 1.915.163.696 euro, risulta suddiviso in 755.371.204.973 azioni ordinarie e in 20.403 azioni di risparmio prive di valore nominale. Di seguito si riportano i dati riguardanti la composizione del capitale sociale prima e dopo la conversione facoltativa.

Le nuove azioni ordinarie rivenienti dalla conversione facoltativa verranno messe a disposizione degli aventi diritto, a far data dal 7 dicembre 2020, mediante contabilizzazione presso Monte Titoli spa sui conti deposito dei rispettivi intermediari. Lo Statuto aggiornato, con l’indicazione della nuova composizione del capitale sociale (articolo 5), sarà reso disponibile sul sito internet del Gruppo (www.gruppocarige.it), e presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato “eMarketStorage” (www.emarketstorage.com), appena depositato presso il Registro delle Imprese, a seguito dell’efficacia dell’operazione di raggruppamento delle azioni ordinarie e delle azioni di risparmio prevista per il prossimo 14 dicembre 2020. Le informazioni inerenti l’operazione di raggruppamento saranno rese pubbliche con apposita comunicazione entro la data di efficacia dello stesso.