Condividi:


Autostrade Liguria, lo svincolo di Masone riapre il 6 luglio

di Redazione

L'annuncio di Aspi, il casello sull'A26 era stato chiuso a causa di una frana: "Massima attenzione per le problematiche degli abitanti"

Riapre il 6 luglio lo svincolo di Masone sulla A26 Genova-Voltri-Gravellona Toce, chiuso a causa di una frana. La scorsa notte sono state aperte sette gallerie sulla tratta e stanotte ne apriranno altre tre. Lo annuncia Autostrade per l'Italia in una nota in cui sottolinea la propria "massima attenzione e considerazione per le problematiche segnalate dagli abitanti di Masone e degli altri comuni che si trovano lungo l'autostrada A26".

Spiega la Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l'Italia, rispetto alle problematiche dei cittadini dei comuni lungo la A26, di aver "già aperto un canale di comunicazione e confronto con le amministrazioni locali del territorio, che continuerà anche nelle prossime settimane". "Aspi sta attuando con ogni energia possibile le prescrizioni imposte dal Mit a fine maggio per le attività di ispezione nelle gallerie liguri. Dato l'obbligo di eseguire un rilevantissimo volume di attività entro il termine del 10 luglio, Aspi ha messo in campo una task force di 1.200 persone tra maestranze e tecnici specializzati, che stanno operando costantemente nei 144 km di gallerie presenti nelle 285 gallerie liguri", ricorda anche l'azienda sottolineando di aver stabilito "un'ulteriore estensione delle agevolazioni tariffarie rispetto a quelle già in essere dallo scorso 2 giugno, estendendo l'esenzione totale anche al tratto della A26, da Ovada all'allacciamento con l'A10, valida per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza".

I lavori di manutenzione terminati su 6 gallerie già riaperte sulla A26 riguardano: la Roccadarme, Lagoscuro, Montà, Castello, Broglio, Manfreida, Pero Grosso. Riapriranno questa notte invece le gallerie Casa della Volpe, Monacchi, Asino Morto. Il 10 luglio tornerà nuovamente percorribile il tunnel Risso. Dopo tale data, sottolinea la direzione di tronco di Genova di Autostrade per l'Italia, "si entrerà in una fase di sostanziale stabilità delle condizioni di viabilità lungo le arterie liguri, con un progressivo miglioramento, che dovrebbe vedere la maggior parte delle attività completate entro la fine di luglio". Quanto al casello di Masone chiuso dal 9 giugno per una frana, sarà riaperto grazie a una procedura ad hoc, che prevede il monitoraggio continuo della frana stessa. Dal 22 giugno, ricorda, è stato reso possibile l'ingresso in autostrada attraverso lo svincolo ai mezzi di soccorso. Spiega tra l'altro l'azienda che "manterrà costantemente informate le amministrazioni locali sull'avanzamento delle attività ispettive e di manutenzione sull'A26".