Autostrade, Iniziato il controesodo, rallentamenti ma pochi disagi

di Anna Li Vigni

Chi si è messo in marcia in queste ore ha trovato bel tempo e temperature alte ma tra lunedì e martedì si prevedono precipitazioni al Nord

Autostrade, Iniziato il controesodo, rallentamenti ma pochi disagi

E' già tempo di controesodo, di rientro dalle ferie. Nel penultimo week end di agosto, come di consueto, è iniziato il ritorno a casa per molti. Operazioni iniziate, di fatto, ieri con un traffico intenso su tutta la rete autostradale.

Nella direttrice da sud verso nord, verso i grandi centri urbani, si è registrato un sensibile aumento della circolazione ma al momento i disagi sembrano limitati. Rallentamenti si sono verificati su alcuni tratti dell'A/1 tra Napoli e Roma, nei pressi di Firenze e Bologna, e in ingresso a Milano in A/22 e A/14.

Anche oggi, caratterizzato da bollino rosso, il traffico è risultato sostenuto con code di 6 km tra Valdichiana e Arezzo per incidente, in direzione nord, così come tra Carpi e Bivio A22/A1 Milano-Napoli, direzione sud. Code anche tra Capua e Caianello per riduzione di carreggiata e tra la barriera Como Grandate e Como Monte Olimpino.

Al traforo del Monte Bianco coda in corrispondenza del piazzale italiano verso Chamonix con attesa prevista di un'ora Sulla rete stradale ed autostradale in gestione Anas traffico regolare anche se sostenuto dalle località di villeggiatura, in particolare, lungo la A2 Autostrada del Mediterraneo tra Lauria e Salerno, in direzione nord.

"Per agevolare gli spostamenti - afferma in una nota Viabilità Italia - è attiva la limitazione alla circolazione dei veicoli commerciali di massa complessiva a pieno carico superiore alle 7,5 t, per l'intera domenica, dalle ore 07.00 alle ore 22.00".

Chi si è messo in marcia in queste ora ha trovato bel tempo e temperature alte, ma secondo lo scenario meteo elaborato dal Dipartimento della Protezione civile tra lunedì e martedì, si prevedono precipitazioni più diffuse sulle regioni settentrionali, fino ai settori pianeggianti.

Il centro coordinamento nazionale di viabilità raccomanda, come sempre, a "tutti gli automobilisti di intraprendere il viaggio con un veicolo efficiente e completo nelle dotazioni di sicurezza, in condizioni fisiche ottimali e ben informati sulle condizioni delle strade e del traffico. Attenzione alla concentrazione alla guida e alla prudenza, nonché alla tutela di sé e dei passeggeri con l'uso delle cinture di sicurezza dei posti anteriori e posteriori". Non mancano, comunque, notizie di incidenti, anche gravi.

Un giovane di 21 anni è morto sulla strada statale 89, che da Manfredonia conduce a Foggia, nei pressi di un distributore di carburante. Nell'incidente sono rimasti feriti un 25enne, che è in gravissime condizioni, e una 19enne. Entrambi sono ricoverati all'ospedale di San Giovanni Rotondo. Il 21enne è morto subito dopo il suo ricovero. Sempre in giornata una persona ha perso la vita investita da un treno regionale di Trenitalia nella zona tra le stazioni di Torre del Greco ed Ercolano-Portici, nel Napoletano. A seguito di ciò "alle 14.15 - ha tenuto a informare in una nota Rfi, Rete ferroviaria italiana - tutti gli ottanta passeggeri sono scesi dal treno per raggiungere un punto libero accompagnati lungo i binari dal capotreno e dalle forze dell'ordine dove proseguiranno con bus''.

Il servizio è stato poi riattivato alle 15.25 dopo l'autorizzazione alla ripartenza dei treni concessa dalle autorità competenti. A seguito dell'investimento della persona 5 treni regionali sono stati cancellati e 7 della stessa tipologia hanno subito limitazioni nel percorso. Per chi ha scelto il treno come mezzo per muoversi sul territorio, il Gruppo Fs Italiane ricorda che è stato "potenziato il servizio di customer care nelle principali stazioni italiane e a bordo"