Autostrade Genova, cantiere in A10: una sola corsia per senso di marcia

di Alessandro Bacci

I lavori sulle 3 gallerie in A10 dovranno necessariamente essere avviati e conclusi nel mese di agosto

Autostrade Genova, cantiere in A10: una sola corsia per senso di marcia

L'incontro tecnico di oggi tra Regione Liguria, Comune di Genova, Aspi e Mims convocato in base alle richieste del Ministero per il completamento dei lavori su 3 gallerie in A10 (con chiusura h24 del tratto Genova Aeroporto-Genova Prà verso Savona) ha definito la soluzione, avviati gli interventi, di mantenere la carreggiata aperta verso Genova il doppio senso di marcia per non deviare il traffico verso Savona sulla viabilità cittadina. Su tutti gli altri aspetti, definizione di modalità, tempistiche e durata dell'intervento si sta ancora lavorando. Il tavolo ha deciso di riunirsi giovedì 29 luglio. Lo comunica Regione Liguria.

"I lavori si sono resi necessari per ammaloramenti riscontrati prevalentemente nella galleria Provenzale che possono arrecare pregiudizio alla sicurezza della circolazione autostradale. I lavori urgenti e indifferibili devono necessariamente essere avviati e conclusi nel mese di agosto". Lo afferma Placido Migliorino, dirigente del Mims e ispettore per la sicurezza di viadotti e gallerie al termine della riunione con il concessionario e gli enti locali.

"Per la relativa cantierizzazione sono state sottoposte agli Enti territoriali due diverse soluzioni alternative. La prima prevede la chiusura dell'autostrada A10 in direzione Genova-Savona, nella tratta compresa tra Genova Aeroporto e Genova Prà, e la fruibilità di due corsie per la direzione Savona-Genova a maggior flusso di traffico ad agosto. La seconda prevede, invece, l'utilizzo di una sola corsia per senso di marcia nella direzione Genova-Savona e nella direzione Savona-Genova. Entrambe le soluzioni consentono di chiudere la carreggiata dove è ubicata la galleria Provenzale in modo da eseguire i lavori di messa in sicurezza. A tal riguardo, la Regione Liguria e il Comune di Genova hanno ritenuto di condividere questa seconda proposta", spiega l'ispettore.