Condividi:


ArcelorMittal, i sindacati: "Non sussistono le condizioni per la rescissione"

di Marco Innocenti

"In ogni caso è urgente un incontro sul rispetto degli impegni assunti"

"Esprimiamo valutazioni diverse da quelle da voi sostenute sulla sussistenza delle condizioni giuridiche per la rescissione del contratto di affitto e quindi per la procedura di retrocessione delativi rami d'azienda in capo a Ilva Spa" che, tradotto, significa non riconoscere l'esistenza dei motivi accampati da ArcelorMittal per sfilarsi dal contratto sottoscritto appena un anno fa con i commissari straordinari. A scriverlo, in una lettera indirizzata ai vertici del colosso siderurgico franco-indiano, sono i segretari generali di Fim-Cisl Marco Bentivogli, Fiom-Cgil Francesca Re David e Uilm-Uil Rocco Palombella.

"Riteniamo in ogni caso urgente l'incontro e il confronto - proseguono i sindacati - per discutere sulle prospettive e sul rispetto degli accordi e degli impegni assunti", incontro che i firmatari si auspicano si svolga al più presto presso il Ministero dello sviluppo economico, dove "si è concluso l'accordo del 6 settembre 2018", quello da cui adesso ArcelorMittal vorrebbe liberarsi.